Insalata di ceci estiva

imageQuesta insalatina di ceci è stata preparata per cena e poi portata in spiaggia il giorno dopo, ancora più gustosa. Mi ha davvero saziato senza appesantirmi e quindi è stata promossa e ve la posto. Le insalate di legumi sono davvero ideali d’estate per non farli mai mancare nella nostra alimentazione nonostante il caldo.

ingredienti per 4 persone

400 gr di ceci cotti- 1/2 peperone rosso – 1/2 peperone giallo- 1 carota- 3 falde di pomodoro secco- 1 manciata di prezzemolo – 2 cucchiai di capperi – 1/2 limone- olio e sale

tagliare i peperoni a cubetti piccolissimi, potete usare un mixer se lo preferite… Io al solo pensiero di sporcare un attrezzo in più preferisco faticare un pochino di più con un coltello ben affilato. Grattugiare la carota, tagliare a pezzettini i pomodori secchi e tritare al coltello o come preferite i capperi e il prezzemolo. Unire tutti gli ingredienti in un aterrina, aggiungere qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva, il sale e il succo del limone. Amalgamate per bene, regolate il sapore secondo le vostre preferenze e lasciate riposare qualche ora… Ma é buonissima anche mangiata subito…

Ed ecco il mare…sullo sfondo image

E con questa ricetta partecipo alla raccolata ” Integralmente estate 2016” di Gocce d’aria, nella nuova sezione appena inaugurata “Legumi in chicco intero”.

image

Ultime ricette estive e nuovi inquilini…

Eccomi di ritorno con due ricette estive che erano rimaste in attesa di pubblicazione… Con le temperature e le piogge di questi giorni non sembrano più appartenere alla stagione, ma mi piaceva comunque condividerle perchè sono piaciute molto e sono velocissime da preparare… Entrambe le ho fatte come antipasto improvvisato quasi all’ultimo minuto e con ingredienti semplicissimi…

In questo finale d’estate il mio forno sta lavorando parecchio…Dopo mesi di inattività dovuti al caldo eccessivo e alla voglia di cose fresche e leggere, il calo delle temperature mi ha fatto venire voglia di biscotti crackers e crostate dolci e salate.
Da qualche mese sto mangiando senza glutine quindi dopo qualche esperimento poco riuscito, questa frolla salata merita davvero di essere condivisa, e lo dico con certezza siccome anche i miei due critici gastronomici l’hanno promossa… E’ già un po’ che aspetta di essere pubblicata, ma siamo ancora in stagione per trovare melanzane e pomodori nell’orto… quasi in tutti almeno.
Noi purtroppo non abbiamo più pomodori perché le poche piante che non sono seccate hanno frutti carichi di cimici che se li stanno succhiando allegramente lasciandoceli immangiabili.
Quest’anno la stagione dei pomodori sembra finire prima del previsto, ma sinceramente ora che le temperature scendono la mia voglia di pomodori diminuisce drasticamente.
Sono state numerose le cene o i pranzi risolti brillantemente con questi frutti…ora aspetto di godermi le insalate verdi che negli ultimi due mesi abbiamo faticato a far crescere visto il caldo eccessivo e l’esposizione a sud in pieno sole del nostro orto.
Il prossimo anno dovremo mettere le insalate dietro ai pomodori cosi da tenerle più ombreggiate…
Ogni anno si impara qualche cosa. Quest’anno abbiamo anche imparato che le piante che abbiamo seminato noi sono state le più robuste e resistenti, mentre quelle che avevamo comprato per anticipare un pochino il primo raccolto, siccome le nostre erano un pò indietro, hanno patito di più e sono state meno produttive…

Come dicevo, nell’orto stiamo aspettando le prime insalate e non siamo gli unici in famiglia…qualche settimana fa, infatti abbiamo avuto una splendida sorpresa!!! Nel terrario delle nostre tartarughe(ne abbiamo/avevamo 4),si sono schiuse 9 uova e delle meravigliose minuscole creature ci hanno riempito il cuore di gioia. Per un paio di anni saranno ancora troppo piccole per girare libere insieme alle altre, stanno dentro una grande gabbia al riparo da gatti, uccelli e altri incidenti…e poi quando saranno libere ci sará da divertirsi a scovarle tutte quante nei loro nascondigli… La bozza è da un pò in attesa di essere pubblicata e nel frattempo le tartarughe sono diventate 11 poi 14 e ieri ne è uscita ancora una…e siamo a 15… Siamo quasi certi che ce ne siano altre in un altro angolino… Aspettiamo di vedere se e quando si schiuderanno!!!
image

Ma si parlava di una ricetta, mi sembra:

CROSTATA SALATA ESTIVA
image

Per 1 crostata di circa 16 cm
80 gr di farina di grano saraceno
50 gr di farina di riso integrale
50 gr di mandorle
2 C abbondanti di farina di semi di lino
Una presa di sale
3 C olio evo
Acqua

Per il ripieno
1 melanzana piccola
2 pomodori maturi sbucciati
1 cipolla rossa piccola
Timo basilico olio sale

Semplicemente unire tutti gli ingredienti secchi poi l’olio e aggiungere acqua poco alla volta fino ad ottenere un impasto morbido, ma che non si appiccichi alle mani,stendere con le mani leggermente infarinate oppure aiutandovi usando due fogli di carta da forno. Sará semplicissimo perchè questa frolla non si sbriciola per niente.
Io l’ ho farcita con le fette di melanzana che ho tagliato spesse 1/2 cm e ho scottato in padella 3 minuti per parte, ho aggiunto timo e basilico e ho fatto ancora uno strato con fette di pomodoro e cipolle a fette sottili… Olio sale e in forno a 180 gradi per 25 minuti.
Voilá…ottimo antipasto veloce e gustoso. Io l’ho servito accompagnato da un’insalatina di rucola carote e semi di girasole
E con questa ricetta partecipo alla raccolta di goccedaria “integralmente”
image

TORRE DI MELANZANE AI PEPERONI
il secondo antipasto che vi lascio è ancora più semplice e veloce, questo davvero è stato preparato in 15 minuti e spazzolato in 5…
Saporito e fresco, ci è piaciuto tanto

image
Per 4 torri
2 melanzane
2 pomodori maturi sbucciati
2 peperoni( 1 rosso e 1 giallo)
Maggiorana olio e sale

Sbucciare e affettare a fette spesse 1 cm le melanzane e scottarle in padella 5 minuti per lato.
Io ho usato una padella antiaderente leggermente unta e ho chiuso con il coperchio per farle cuocere senza bruciare, togliendolo e lasciando evaporare l’acqua negli ultimi minuti.
Se volete andrá benissimo anche una griglia o una piastra
Nel frattempo ho tagliato il pomodoro a fette e ho frullato i due peperoni con un pochino di olio maggiorana e sale.

Comporre le torri alternando melanzane sale maggiorana pomodoro crema di peperoni…decidete voi quanti strati fare… Guarnire ancora con un pò di crema di peperoni e gustare…

Riso Venere alla crema di peperoni con lenticchie rosse

image
Questo è un ottimo piatto unico, noi abbiamo aperto il pranzo con una bella insalata e poi questo riso è stato il completamento perfetto. La preparazione poi è molto semplice e veloce… Infatti presa dalle pulizie di casa non mi sono resa conto che mezzogiorno era già passato, ma siccome avevo in testa di preparare questo riso mi sono messa comunque al lavoro.
Beh, dopo 30 minuti esatti avevo preparato anche una bella insalata, apparecchiato il tavolo e il pranzo era pronto.

Per 3 persone come piatto unico
300 gr di riso venere
750 gr acqua
3 peperoni
1/2 cipolla rossa
150 gr lenticchie rosse(6 manciate)
Olio extra vergine di oliva
Sale

Cuocere il riso per assorbimento. In pentola a pressione mettere acqua riso e sale a freddo, chiudere il coperchio e cuocere 25 minuti dal fischio poi lasciare riposare ancora 5 minuti per far scendere la pressione naturalmente.
In pentola tradizionale portare l’acqua a bollore, salare, aggiungere il riso, abbassare la fiamma e cuocere circa 40 minuti coperto, facendo sempre attenzione che non evapori tutta l’acqua.
In una pentola mettere le lenticchie rosse con il doppio del volume di acqua, circa 300 gr. Portare a ebollizione e cuocere per circa 15 minuti. Al termine salare e aggiungere 2 c di curcuma mescolando bene. Tenere da parte in caldo.
Nel frattempo pulire i peperoni tagliarli a pezzetti piccoli e rosolarli in padella con 2 C di olio, affettare finemente la cipolla e aggiungerla ai peperoni, salare, mescolare bene e se i peperoni non fanno acqua, aggiungerne poca per volta finché non saranno cotti, ci vorranno 15/20 minuti. A cottura ultimata, regolare di sale e frullare con un mini pimer. Tenere in caldo.
A questo punto il riso sarà cotto e l’acqua dovrebbe essersi asciugata completamente, altrimenti scolatelo e tenetene conto per la cottura della prossima volta. Controllate che le lenticchie e la crema di peperoni siano calde e portate in tavola.
A noi è piaciuto molto e ci abbiamo aggiunto del peperoncino naga morich che avevamo congelato la scorsa estate.
Naturalmente una volta presentato il piatto siete liberi di mischiare il tutto anche se a me è piaciuto di più mescolare i gusti gradatamente.

Porto questa ricetta da Daria per la sua raccolta di ricette con cereali integrali “integralmente

image

E anche da Leti del blog senza é buono per la raccolta “l’orto del bimbo intollerante”
image

Ogni mese, due amiche blogger Leti e Manu propongono una sfida culinaria molto interessante: bisogna creare qualcosa che sia appetibile per i bambini, che preveda l’uso di ingredienti di stagione scelti da loro e che sia adatta per un’intolleranza alimentare sempre diversa.
Questo mese gli ingredienti sono ciliegie fagioli lamponi e peperoni e l’intolleranza è quella ai lieviti.
Andate a dare un’occhiata!!