Independence day- seconda parte

image

Eccomi…mi scuso ancora, in particolar modo con Francesca per il ritardo con cui posto il mio contributo all’independence day- spring edition, ma non riesco veramente a portare a termine tutte le cose che devo fare…. Il blog purtroppo viene messo in secondo piano.

Ma bando alle ciance, ecco cosa ho preparato per cena. Questo pasto è stato davvero semplice e veloce,  la cosa più lunga è stata pulire i carciofi per l’antipasto, ma poi veramente non ci ho impiegato più di 45 minuti in tutto, da quando sono entrata in cucina a quando ho portato in tavola…

L’antipasto, che può essere tranquillamente un contorno strepitoso è questo

image

Ho sbucciato le patate, le ho tagliate a cubetti e le ho sbollentate per 10 minuti, poi le ho scolate e messe da parte. Nel frattempo ho sgranato i piselli e li ho messi in padella con un filo d’olio evo e 1 cipollotto rosso affettato finemente, ho messo un pizzico di sale e ho lasciato rosolare dolcemente per qualche minuto. Ho aggiunto una tazzina di acqua e ho proseguito la cottura. Ho pulito i carciofi e li ho tagliati a piccoli spicchi, li ho uniti ai piselli, che intanto avevano cotto 10 minuti. Ho mescolato bene, aggiunto ancora un pizzico di sale e lasciato cuocere per altri 15 minuti, aggiungendo acqua poco alla volta. A questo punto aggiungete le patate, e mescolando fate cuocere per altri 10 minuti.  Assaggiare per vedere se le verdure sono cotte, regolate di sale e aggiungete un trito di mandorle e erbe aromatiche a piacere. Et voila, gustoso e delizioso…

abbiamo proseguito con un insalata tiepida di miglio alla rucola pomodori secchi con una spruzzata di limone, accompagnata da una crema di piselli che ha bilanciato  perfettamente tutti i sapori…image

Anche questa ricetta merita un post dedicato che arriverà presto… Sicuramente entro il 21 giugno perché la voglio portare anche a Daria per la sua raccolta “Integralmente di primavera”. Quindi abbiate pazienza solo qualche giorno😄

Come sempre partecipare all’independence day è un vero piacere. Tutte le verdure, la frutta e le aromatiche provengono dall’orto tranne le patate che ormai abbiamo finito da un paio di mesi. La voglia di essere sempre più indipendenti dalla grande distribuzione si fa sempre più pressante per diverse ragioni. Cerchiamo di portare avanti quest’impresa quotidianamente e quando ti rendi conto di aver coltivato,  cresciuto, cucinato e mangiato qualcosa di tuo, quando sai che con un po più di organizzazione e impegno potresti fare a meno di comprare buona parte del cibo che  consumi, allora la rivoluzione è in atto…                                                                                         E adesso in particolar modo abbiamo voglia di viverla fino in fondo e di sovvertire le regole…perché il nostro futuro sia più sereno e luminoso…

Insalata d’inverno

Questa insalata ci piace tantissimo e la mangiamo spesso come piatto unico, però diminuendo le dosi può diventare un coloratissimo antipasto oppure un contorno…

È semplicissima da preparare ed è nutriente e sostanziosa, ideale per le sere invernali… Sono solo verdure al vapore, ma con il tocco elegante e saporito del cavolo rosso e delle olive diventa un piatto speciale 🙂 provatela!!

ingredienti per 3 persone come piatto unico

4 patate, 8 carote, 2 finocchi, 2 cespi di belga, 1 cavolo rosso, 1 cipolla rossa, olive nere di buone qualità, olio extra vergine d’oliva e sale

Affettare finemente il cavolo rosso e la cipolla e stufarli in padella con un filo di olio extra vergine d’oliva e il sale. Aggiungere acqua poca alla volta finché il cavolo non sarà cotto. Ci vorranno circa 40 minuti. Nel frattempo cuocere le altre verdure. Io ho usato la pentola a pressione con il cestello per il vapore, ma una vaporiera  o una pentola con un coperchio e un cestello andranno naturalmente benissimo.

tagliare le verdure a spicchi e metterle nel cestello. Io ho messo sotto patate carote e finocchi( le mie patate erano piccoline quindi le ho lasciate intere)image

E poi ho aggiunto i cespi di belga sopra perché tanto sono più teneri e cuociono più velocemente.image

Ho fatto cuocere 15 minuti dal fischio, credo che in vaporiera comunque non ci vogliano più di 20 minuti.

Ho portato in tavola e ho servito un pó di tutte le verdure in ogni piatto aggiungendo poi olio extra vergine d’oliva sale e olive nere.image

Ma poi bisogna mescolarla per bene e miscelare sapori e consistenze. Ecco come l’abbiamo mangiataimage

Sono sicura che rimarrete piacevolmente stupiti dal misto di sapori di questo piatto.

Insalata di finocchi e arance alla senape

 

image

Questo è un super classico di casa nostra….un’insalata semplice velocissima, fresca e  aromatica che a noi piace tantissimo !!! È un ottimo antipasto adatto sia per una cena importante che per i pasti di tutti i giorni…..Provatela !!!

Ringraziamo infinitamente gli ultimi finocchi dell’orto per la collaborazione a questa delizia invernale…

ingredienti per 2 persone

1 finocchio, 1 arancia, 5/6 olive nere di buona qualità, 1 cucchiaino abbondante di senape, 5/6 cucchiai di olio extra vergine di oliva, sale e pepe

Affettare finemente il finocchio e metterlo nella ciotola che poi si porterà in tavola. Pelare l’arancia al vivo, con un coltellino affilato togliere la buccia dell’arancia, togliendo anche la parte bianca e poi ricavare delle fettine senza buccia tagliando vicinissimo alla membrana che unisce le fette. Se usate un coltellino ben affilato è più facile farlo che spiegarlo. Mentre fate questa operazione raccogliete tutto il succo e mettetelo in un vasetto con il coperchio. Spremete anche con le mani quello che vi rimane dell’arancia, quindi tutte le membrane che contengono gli spicchi e anche la polpa che eventualmente potreste aver lasciato sotto la buccia. Mi sembra che sia veramente poco chiara questa spiegazione, ma non so come migliorarla, la prossima volta farò delle foto di questo procedimento 🙂

Nella ciotola insieme ai finocchi unire le arance e le olive. Nel vasetto con il succo d’arancia mettere l’olio il sale e la senape. Chiudete bene e shakerate per qualche minuto così da ottenene una vinaigrette all’arancia. Condire i finocchi con la vinaigrette, mescolare per bene e regolare di sale ed eventualmente senape secondo i vostri gusti..

Spero di essere stata abbastanza chiara da farvi venire voglia di provarlo…               Buon appetito!!!