Il mio menù indipendente

image
Ho scoperto solo ieri sera questa iniziativa del blog un tuffo nell’insalata . E ho soubito cercato di organizzarmi per partecipare. Si tratta di autoprodurre tutti i pasti della giornata partendo da materie prime il più possibile locali integrali e biologiche, evitando prodotti provenienti dalla grande distribuzione e confezionati.
Quello dell’autoproduzione è un tema che mi sta particolarmente a cuore e mi fa davvero piacere vedere che tante persone ci hanno provato, nonostante gli impegni quotidiani, la mancanza di tempo e nonostante siamo cresciuti con l’abitudine a trovare tutto pronto e comodo al supermercato.
L’autoproduzione ci permette di essere liberi di scegliere cosa mettere nel piatto, di scegliere le materie prime migliori, ma anche e soprattutto di uscire da un circolo vizioso che ci obbliga a spendere più del necessario e che alimenta sfruttamento e povertà.
Citando Erbaviola, la regina dell’autoproduzione: “L’autoproduzione é la vera rivoluzione”
E io aggiungo che questa rivoluzione ci condurrá indietro nel tempo per ritrovare il senso della semplicitá, della frugalitá e dell’armonia, per ritrovare il senso dell’esistenza e per alleggerire il nostro passaggio sulla terra.

Personalmente cerco di autoprodurre la maggior parte del cibo che mangiamo, ma non sempre è possibile e mi trovo anch’io a dover fare la spesa. Evito quasi sempre il supermercato(ma ci vado anch’io), preferendo il gas, il mercato e i negozi biologici, ma mi piacerebbe riuscire a fare molto di più.
Dare l’esempio a chi dice di non avere tempo, oppure di essere pigro o di non essere capace, secondo me è molto importante. Ed è per questo che ho voluto partecipare alla giornata dell’indipendenza.
Il segreto è la volontà e l’organizzazione. E poi quando ci renderemo conto di quanto sia più divertente ed economico passare il sabato pomeriggio a impastare pane e pasta fresca per la settimana anziché al centro commerciale, forse decideremo di restare a casa a produrre anche il nostro detersivo per i piatti anziché uscire per l’aperitivo… che poi basterebbe organizzarlo in cortile: invitare un paio di amici a guardare il tramonto con un bicchiere di succo di sambuco e della focaccia (autoprodotti).
Credetemi, non é utopia.

Il mio menù oggi è stato

Colazione:
latte di mandorla e ciliegie

Pranzo:
Crema di piselli e carciofi
Riso misto aromatico

Merenda
Crostatine fior di fragola

Cena
-farifrittata di carciofi carote e cipolle con insalata mista

Domani le ricette che mancano…

Annunci

4 thoughts on “Il mio menù indipendente

  1. Finalmente trovo un po’ di calma e di tempo.
    Riesco solo adesso a passare das queste parti e ti ringrazio di cuore per aver aderito all’ID.
    Lo rifaremo e molto presto e cercheremo tutti insieme di coinvolgere il maggio numero possibile di persone.
    Oggi segnalerò sul blog i tuoi articoli e pubblicherò qualche tua foto.
    Un abbraccio grande
    Francesca

    Mi piace

    1. Grazie carissima, sono felicissima di aver partecipato e lo rifarò senz’altro. Io oggi sono finalmente riuscita a pubblicare anche l’ultima ricetta che mancava…
      A presto. Un bacio
      Patrizia

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...